ORDINE TSRM E PSTRP

Provincia di Bologna

INIZIATIVA/PROGETTO CdA TSRM

Prot. 499/2020/TSRM

Cari colleghi e amici,

dall’inizio dell’emergenza sanitaria correlata alla diffusione del COVID-19, tutti noi in qualità di professionisti Tecnici Sanitari di Radiologia Medica (TSRM) siamo stati impegnati in prima linea a fronteggiare l’epidemia nei vari settings del settore sanitario, esposti al rischio di infezione, ad un sovraccarico emotivo, alla carenza di adeguati dispositivi di protezione individuale, a turni di lavoro incalzanti, fatica fisica, riduzione delle risorse umane, e in alcuni casi a precarietà organizzativa.


A tutti Voi, in qualità di Presidente della Commissione d’Albo – TSRM di Bologna, va la mia stima e la mia gratitudine per tutto quello che state facendo per i cittadini e per il nostro Paese.

Oggi la Commissione d’Albo Vi scrive, perché si rende conto del fatto che malgrado tutti gli sforzi, l’impegno, le paure e la professionalità proferiti e a più riprese sottolineati anche nei confronti delle istituzioni, persiste a livello di mass media e stampa (interviste televisive, articoli pubblicati su diverse testate giornalistiche, striscioni appesi a cancelli e balconi) un continuo riferimento ai soli Medici ed Infermieri quali unici professionisti sanitari, unici “guerrieri” coinvolti ed esposti al rischio di contagio in questo periodo di emergenza sanitaria.

Nel ribadire doveroso tale riconoscimento, riteniamo allo stesso tempo opportuno rilevare come il riferimento esclusivo a queste due Professioni Sanitarie penalizzi e mortifichi il nostro sacrificio quotidiano, come persone e come cittadini, e ancor di più tenda a non valorizzare il nostro profilocome TSRM impegnati in prima linea ed ugualmente esposti e sotto pressione.

Ogniqualvolta viene rimarcata questa esclusività, emerge quanto il Paese non conosca, o talvolta dimentichi la nostra esistenza in quanto Professionisti Sanitari: di fatto i TSRM in prima linea contro il Covid-19 accusano il colpo, moralmente e psicologicamente.Per tali motivi riteniamo di essere altrettanto meritevoli di attenzione e di riconoscenza per quanto stiamo garantendo all’interno della grave situazione determinatasi, e più in generale per quanto continuiamo a portare avanti nell’interesse del nostro prezioso sistema sanitario.

Con questa premessa la Commissione d’Albo – TSRM di Bologna ha intenzione di promuovere un Progetto, un’iniziativa finalizzata a valorizzare la professione del TSRM, attraverso la divulgazione di un VIDEO che riesca a renderci più VISIBILI, e a rinvigorire il nostro senso di appartenenza alla professione: l’obiettivo è proprio quello di fare in modo che il nostro Paese non dimentichi chi siamo, cosa stiamo facendo, come ci sentiamo, con quali paure conviviamo, e quale veste indossiamo quotidianamente per garantire la salute dei cittadini.

La Commissione d’Albo – TSRM di Bologna sostiene questo progetto, per l’intrinseca visibilità che attribuisce simbolicamente ai propri iscritti e più in generale a chi opera sul territorio, non solo come TSRM ma come essere umani che giorno dopo giorno mettono a rischio la loro vita per quella degli altri.

Certi di aver fatto cosa gradita, restiamo a disposizione per qualsiasi chiarimento, e cogliamo l’occasione per invitarVi a contribuire attivamente all’iniziativa.

La Commissione d’Albo TSRM di Bologna

Presidente Antonella Mangione
Vice Presidente Debora Mascherini
Commissario Irene Maran
Commissario Pietro Santucci
Commissario Giampaolo Rumpianesi

PROGETTO: “VIRTUOSISMO INVISIBILE”

Virtuosismo Invisibile” ha origine dal desiderio di mostrare all’opinione pubblica e alle istituzioni quanto di invisibile sia figlio della nostra storia, ma mai come in questo momento andrebbe valorizzato e reso emergente!

L’obiettivo del progetto è quello di dare voce a chi sta contribuendo attivamente a scrivere un pezzo di storia del Nostro sistema sanitario, e fare eco rispetto alle motivazioni e al senso di appartenenza al profilo professionale che ci contraddistingue.

La scelta di proporre un testo uniforme per tutti gli interventi è frutto della sintesi di vissuti, narrati e non, e di episodi quotidiani che stanno caratterizzando questa parentesi temporale, così dinamica quanto allo stesso tempo in sospeso; lasciamo l’ultima frase aperta ad una libera interpretazione, che ogni professionista può caratterizzare con uno slogan o una personale ancorché sintetica considerazione.

Come contribuire:

L’invito a fornire il Vostro contributo si sostanzia nella richiesta di produrre un video personale dell’interpretazione che vorrete dare al testo riportato in allegato.

Di seguito forniamo alcune indicazioni tecniche, utili all’uniformazione dei contributi e soprattutto finalizzati al lavoro di editing che a posteriori permetterà ad un videomaker professionista di produrre un video collettivo dei diversi interventi.

1. Lettura integrale del testo in allegato, e registrazione di un video con qualsiasi dispositivo (smartphone, Tablet o PC).

Raccomandazioni per la registrazione del video:

* preferibile abbigliamento professionale (divisa, DPI disponibili);
* video in orizzontale;
* non in controluce;
* audio ben scandito.

2. Upload del video sul seguente LINK https://wetransfer.com/ indirizzandolo a noitsrm@gmail.com;

3. Compilazione della liberatoria per l’autorizzazione alla pubblicazione di foto e video, riportata al seguente LINK: https://docs.google.com/forms/d/1tV9elSCT0kRwSYXNMM9zL7y0Iysay2jYZDL8OcCKpcQ/viewform?edit_requested=true;

Termine ultimo per l’invio dei video: giovedì 30/04/2020, ore 20:00.

Cordiali Saluti

La CdA Tecnico Sanitario di Radiologia Medica di Bologna